Progetto “ROSA BALISTRERI – Una donna per giustizia e legalità”

Lunedì, 9 Settembre, 2019
Call per le scuole secondarie di I e II grado di Rovigo per aderire

Il progetto "Rosa Balistreri, una donna per giustizia e legalità", è ideato e realizzato da Minimiteatri e si avvale della collaborazione di Libera-Rovigo.
 
Si parla di violenza di genere e di presenza di mafie nel Polesine. 
 
Cuore del progetto è l'esempio di coraggio della cantastorie siciliana Rosa Balistreri che è divenuta un simbolo femminile oltre tempo per aver riscattato la sua vita, segnata da violenze e abusi, attraverso la sua voce e i suoi brani musicali, portatori di valori universali quali libertà, uguaglianza e legalità.
 
Rosa Balistreri (1927-1990) è stata una delle protagoniste della riscoperta della musica folk italiana negli anni Sessanta e Settanta. Nata a Licata, denominata ‘la Voce della Sicilia’, iscritta nel “Registro delle Eredità immateriali della Sicilia – Libro delle pratiche espressive e dei repertori orali”, ha alle spalle una vita familiare e di lavoro tormentata e sofferta. Si trasferisce a Firenze negli anni Cinquanta ed entra in contatto con una generazione di artisti che inizia a valorizzare le sue doti musicali, tra cui Dario Fo, Ignazio Buttitta, Manfredi Lombardi. Consacrata dalla critica come figura di moderna cantastorie, Rosa diviene portavoce della sua Terra, la Sicilia, della condizione femminile e della lotta alle mafie. Una rivoluzionaria “con la chitarra”, come diceva lei stessa, che con la sua energia ribelle ha portato al mondo e nel mondo un messaggio di dignità ed equità sociale per la condizione femminile e ha denunciato con grande energia lo sfruttamento, i soprusi e i comportamenti mafiosi.
 

 
IL PROGETTO E' GRATUITO PER LE PRIME DIECI SCUOLE CHE ADERIRANNO 

 

 

IL PROGETTO

Il progetto prevede un incontro formativo dalla durata di circa 90', da programmare nell'anno scolastico 2019/2020, con gli studenti delle scuole secondarie di I e II grado della Provincia di Rovigo. Qualora l'Istituto scolastico lo ritenesse, l'incontro potrà essere aperto anche alle famiglie degli alunni.

Il format dell'incontro prevede:

  • Introduzione e dati sulla presenza mafiosa in Polesine a cura di Libera-Rovigo;
  • Storie vere di incontri mafiosi in Polesine interpretate da attori;
  • Presentazione del personaggio di Rosa Balistreri, attraverso interlocuzioni e performance attoriali, come modalità di analisi dei temi trattati;
  • Proiezione video e ascolti su Rosa Balistreri;
  • Confronti con studenti, docenti e/o genitori con formulario di apprendimento.
L'incontro formativo può arricchirsi dello spettacolo teatrale "Rosa canta e cunta - il coraggio di Rosa Balistreri", previa verifica di fattibilità con le Amministrazioni locali. LE SCUOLE ADERENTI AL PROGETTO SARANNO INVITATE A PARTECIPARE.

Per info e adesione:

Mail: info@minimiteatri.it

Tel: 338-1779569