in

Balkan Burger

La giovane protagonista del sorprendente racconto di Massini è costretta continuamente a cambiare non solo religione, non solo identità, ma perfino lo stesso nome.

Figlia di una Jugoslavia ante - litteram in cui le diversità convivono fianco a fianco, la nostra eroina passa dall'ebraismo al cattolicesimo, dal cattolicesimo al rito ortodosso e da questo infine all'islam. Eppure in questo rocambolesco continuo cambio di casacche, tutto avviene in nome del sorriso, un sorriso amaro e talvolta tragico, tipicamente femminile. In questa storia principalmente costellata di uomini, l'unica protagonista femminile disfa e tesse continuamente la tela. Incuriosisce allora che adesso, a sperimentarsi su questa pittoresca partitura, sia una delle interpreti più versatili della nostra scena: Ambra Angiolini. Ambra è il simbolo di una curiosità irriverente, di un porsi oltre i ruoli prevedibili, di un alzare l'asticella della sfida senza timore di entrare in mare aperto. Il suo passare dalla televisione alla musica, dalla musica al cinema e da questo al teatro ci appare come il lasciapassare più congruo per accedere al più profondo spirito trasformistico di questa avventura. Ambra raccoglie il guanto della sfida facendosi guidare in un'intrigante alchimia dall'attrice Luisa Cattaneo, prima interprete anni fa del monologo di Massini e qui nell'inedita veste di trainer e coach, nonchè di amica e complice.

Lo spettatore potrà approfondire l'importante tematica dello spettacolo grazie ad un incontro organizzato presso l'Accademia dei Concordi e dedicato ai rapporti interreligiosi della nostra epoca. Alessandra Cislaghi, docente di Filosofia delle religioni presso l'Università di Trieste, ci introdurrà nelle molteplici e complicate questioni che accompagnano la convivenza tra le "Religioni del Libro".   

 
Domenica, 20 Maggio, 2018 - 21:00
Questo spettacolo fa parte della Rassegna 

Cast Artistico

Ambra Angiolini